Archive for Agosto 2006

31 Ago 2006

sulla strada

Filed under Senza categoria


Qual’è la tua strada amico?
…la strada del santo,
la strada del pazzo,
la strada dell’arcobaleno,
la strada dell’imbecille,
qualsiasi strada.
E’ una strada in tutte le direzioni per tutti gli uomini in
tutti i modi.

“…Adesso considera un po’ questi qua davanti.
Hanno preoccupazioni, contano i chilometri,
pensano a dove devono dormire stanotte,quanti soldi per la benzina,
il tempo,come ci arriveranno…
e in tutti i casi ci arriveranno lo stesso,capisci.
Però hanno bisogno di preoccuparsi e d’ingannare
il tempo con necessità fasulle o d’altro genere,
le loro anime puramente ansiose e piagnucolose non
saranno in pace finché non riusciranno ad agganciarsi
a qualche preoccupazione affermata e provata e
una volta che l’avranno trovata assumeranno
un’espressione facciale che le si adatti e l’accompagni,
il che come vedi, è solo infelicità,
e per tutto il tempo questa aleggia intorno a loro
ed essi lo sanno e anche questo li preoccupa senza fine…”

Jack Kerouac, Sulla Strada

….sogno la Route 66 con TE….e TU la sogni con me…
ma l’importante non è la strada,
l’importante è il sogno.
l’importante è il viaggio.
l’importante è voler sempre continuare a viaggiare…
sempre….comunque sia la strada.
smackkk

10 commenti

25 Ago 2006

quanta gente…

Filed under Senza categoria


bhè…mi dò spesso della stupida – e ne ho tutte le ragioni – ma stavolta voglio lasciare nel mio diario un’encomio solenne per la sottoscritta.
cara Angela…sei andata in ferie che sembrava ti avviassi alla sala delle torture per essere sottoposta a chissà quale supplizio…ed in effetti…le prime due settimane sono state un lento ed inesorabile precipitare di nuovo nella disperazione.
facile…troppo tempo libero per pensare…e diciamocelo sinceramente…tu per aggrovigliarti in pensieri e stati d’animo negativi sei un asso (per qualunque donna che abbia il mio stesso problema – dato che sembra siamo in tante – consiglio la lettura del seguente libro: Donne che pensano troppo: ritrovare equilibrio tra ragione e sentimento. Susan Nolen-Hoeksema), aggiungiamo che anche la mia dottoressa è in ferie, quindi interrotti i miei appuntamenti settimanali che mi aiutavano a rimettere in sesto i pensieri..insomma…dicevo…in quindici giorni circa mi sono ritrovata a passare il tempo a piangere, a guardare il cellulare ogni mezzo minuto, a passare ore a letto per fuggire la vita cercando di dormire, insomma…..orrore!!
ma come sottolineato in un film che mi piace un sacco (Batman begins)
Perchè si cade?
Si cade per imparare a rialzarsi.
Angela è una che impara…e la mattina di ferragosto mi sono rialzata.
Avevo passato mezza mattinata a piangere…ero seduta sul bordo del letto e mi è accaduta una cosa strana: una parte di me si è “riscossa” e mi ha chiesto: allora? che vuoi fare? vuoi veramente continuare così e rovinarti la vita? vuoi che tutti passino un’altra giornata schifosa guardando te che ti sei trasformata in un salice piangente? vuoi che ritorni al lavoro più stanca e stressata di quando sei andata in ferie? vuoi veramente buttarti via?…se lo vuoi…continua a piangerti addosso…buttati sul letto, rotolati nel tuo dolore e getta la spugna.
oppure….ricordati che puoi combattere la parte peggiore di te, quella debole che non ce la fà a credere più in niente, puoi aiutare la bambina nascosta che vuole solo che tu le dimostri che le vuoi bene, e ricordarti che per quanto semplice possa essere la tua vita…puoi renderla di nuovo qualcosa di bello.
cosa c’è di più semplice e straordinariamente bello di un sorriso? bene…scegli, continua a piangere, oppure fatti un bel sorriso, vai in bagno, regalati un po’ di trucco e di profumo, e dimostra a te stessa che TU…TU pensi che non sei da buttare via.
ero da sola, sola a combattere il peggior nemico che una persona possa dover affrontare: una parte di se stessa che vuole buttarsi via.
e la parte migliore di me…quella che ha la forza del sole dentro…amore, calore, luce…era a terra, debole…ma si è rialzata, ha ammutolito l’altra parte ed oggi…
oggi….resta in piedi, talvolta traballante è vero, ma si è rimessa in piedi e…continuo a sorridermi, magari con timidezza, ma mi sorrido.
mi sorrido e mi perdono se mangio un gelato
mi sorrido e mi perdono se non chiamo mia madre perchè proprio non mi và
mi sorrido e mi perdono se on mi và di fare questo e quello
ma…
mi sono divertita a rifare dopo secoli la pasta fatta in casa.
è stato bello…….e poi……è venuta buonissima.
sai Angy, ti voglio un sacco bene, sai? anche con tutti i tuoi difetti, si, ti voglio bene lo stesso!
smackkkkkkkkkkkkkkkk
Buona giornata a tutto il mondo!!!

11 commenti

16 Ago 2006

i believe

Filed under Senza categoria


I believe in you and me
I believe that we will be
In love eternally
Well as far as I can see
You will always be the one…
For me
Oh yes you will
And I believe in dreams again
I believe that love will never end
And like the river finds the sea
I was lost, now I’m free
Coz I believe in you and me
I will never leave your side
I will never hurt your pride
When all the chips are down
I will always be around
Just to be right where you are
My love
Oh, you know I love you, boy
I will never leave you out
I will always let you in
To places no one’s ever been
Deep inside, can’t you see
That I believe in you and me
Well maybe I’m a fool
To feel the way I do
But I will play the fool forever
Just to be with you forever
I believe in miracles
And love’s a miracle
And yes, baby you’re my dream come true
I was lost, now I’m free (Oh darlin’)
I believe in you and me
See I was lost, now I’m free
Coz I believe in you and me.

se serve per sopravvivere….
lasciatemi sognare.

6 commenti