Archive for Settembre 2006

28 Set 2006

un po’ di tristezza….

Filed under Senza categoria


l’amore con l’amore si paga
l’amore con l’amore si paga
l’amore con l’amore.

Ho lacrime da donna
cosmetiche e severe
e lacrime da uomo
profonde e non meno sincere.

E continuo a bussare alla porta di Dio
e continuo a bussare alla porta di Dio
a passo di cane alla porta di Dio
a passo di cane alla porta di Dio.

Chi non ha scarpe non ha ragione mai
chi non ha scarpe non ha padroni
rispondo io chi non ha scarpe non ha scarpe allora
chi non ha scarpe non ha scarpe.

Vengo a vedere per l’ultima volta
il mio grande amore
vengo a trovare per l’ultima volta
il mio compositore
cuore di latta che non hai fatto che guai
cuore meschino che non hai fatto che guai.

Col mio sguardo diritto
e i miei occhi speciali
come una vedova di vent’anni che vuole sapere
una puttana di trent’anni che vuole vedere
all’estremo limite del vero
all’estremo limite del vero c’è.

Che l’amore con l’amore si paga
che l’amore con l’amore si paga
l’amore con l’amore si paga
l’amore con l’amore.

O Capitano Mio Capitano
anche se il viaggio è finito
sento ancora tempesta annunciare
e le donne esultare
le campane suonare
e altre inutili parole d’amore.

O Capitano Mio Capitano
è che non posso lasciare
che nemmeno un sogno scivoli via
sotto nuove bandiere
ancora giorni e sere
per il tempo che ha l’anima mia
e per me.

Orecchie d’asino
in questo entroterra umido
vince chi dimentica
vince chi dimentica.

L’innamorato perpetuo
scrive la sua ultima lettera alla luna
dall’orizzonte degli eventi
fa l’elogio del peccato e del peccatore
quante inutili parole d’amore
quante inutili parole
quante inutili parole d’amore
quante inutili parole.

E l’amore con l’amore si paga
e l’amore con l’amore si paga
l’amore con l’amore si paga
l’amore con l’amore.

Ho lacrime da donna
cosmetiche e severe
e lacrime da uomo
d’amore, direi.

Io continuo a bussare alla porta di Dio
e continuo a bussare alla porta di Dio.

sono passati i giorni che mi hai chiesto…ed ora me ne chiedi altri…
e la mia agonia non finisce mai…
e mi dici che devo capire lei.
devo capire lei….la capisco.
non la odio…non voglio più odiarla.
ho sentito una cosa bellissima in un telegiornale di qualche tempo fà:
nelle situazioni difficili della vita bisogna coltivare il sentimento,
non il risentimento, questo ci rende molto forti, l’amore,
i buoni sentimenti ci danno la forza di vivere, di superare le difficoltà.
ora quello che non capisco sei tu.
lei lotta per ciò che vuole.
certo…lotta con mezzi leciti ed illeciti…ed io posso trovarlo scorretto, ingiusto…ma tu…tu perchè glielo fai fare?
perchè continui a parlare di “domani” con me se stasera ed ogni sera continui a stare con lei?
io ho bisogno di te non te l’ho nascosto
ma….
ho bisogno di affetto
ho bisogno di amore
ho bisogno di certezze
certo, io capisco lei
io capisco te
io capisco E
….io capisco tutti.
ma come ti ho detto ieri,
chi capisce me?
…ho lacrime da donna
cosmetiche e severe
e lacrime da uomo
d’amore, direi.

Io continuo a bussare alla porta di Dio
e continuo a bussare alla porta di Dio
….ma io ho sempre una certezza……..
a nullo amato amar perdona
e amore con amore si paga…
ed io sò che ti amo….
e l’amore è una cosa bella….
l’amore ci rende liberi e felici
ed io a questo ci credo
ci credo!
smackkkkkkkk
passeranno le lacrime…….
passeranno! :)

3 commenti

25 Set 2006

24 settembre…

Filed under Senza categoria


Per te Piccola Freccia e per tutti i figli del mondo, figli di questo difficile mondo riporto questa lettera, bellissima, di un padre…un padre come tanti, un padre diverso da tanti altri.
Presto ne pubblicherò un’altra molto diversa…ma oggi voglio dedicarti queste parole, parole di una persona che guardava il mondo, l’amava e soffriva nel contempo.
Sono parole che riporto perchè che è questo quello che vorrei dirti oltre il mio essere mamma, oltre le carezze ed i baci che cerco di darti e rubarti, oltre i rimproveri e le gioie per le piccole cose di ogni giorno, oltre le lacrime che tu asciughi a me ed io asciugo a te, oltre le risate che ci facciamo per le cose che ci divertono…
perchè tu un giorno sarai grande ed io voglio che tu sia degno di essere chiamato Uomo.

Non voglio che tu sia lo zimbello del mondo.
Ti lascio il sole che lasciò mio padre a me.
Le stelle brilleranno uguali,
e uguali t’indurranno le notti al dolce sonno,
il mare ti riempirà di sogni.
Ti lascio il mio sorriso amareggiato:
sperperalo, ma non tradirmi.
Il mondo è povero oggi.
S’è tanto insanguinato questo mondo…
ed è rimasto povero.

Ti lascio la mia lotta incompiuta
e l’arma con la canna arroventata.

Ti lascio il mio cordoglio.
Tanta pena vinta nelle battaglie di un tempo.
E ricorda.
Quest’ordine ti lascio.
Ricordare vuol dire non morire.

Ho gridato, gridato mille e mille volte no,
ma soffiava un gran vento, e pioggia e grandine:
hanno sepolto la mia voce.
Ti lascio la mia storia scritta con la mano
d’una qualche speranza.
A te finirla.
Ti lascio i simulacri degli eroi con le mani mozzate,
ragazzi che non fecero a tempo
ad assumere austera forza d’uomo,
madri vestite a lutto, fanciulle violentate.
Ti lascio la memoria di Belsen ed Auschwitz.
Fai presto a farti grande.
Nutri bene il tuo gracile cuore con la carne
della pace del mondo, ragazzo, ragazzo.

….
Ti lascio accampamenti d’una città
con tanti prigionieri:
dicono sempre di si, ma dentro loro grida
l’imprigionato NO dell’uomo libero.

Così è stato il mio tempo.

IL pane si è fatto pietra, l’acqua fango,
la verità un uccello che non canta.
E’ questo che ti lascio.
Io conquistai il coraggio d’essere fiero.
Sforzati di vivere.
Salta il fosso da solo e fatti libero.
Attendo nuove. E’ questo che ti lascio.
(Kriton Athanausis)

Commenti disabilitati

16 Set 2006

angie….

Filed under Senza categoria


Oh Angie, Oh Angie,
when will those dark clouds disappear
Angie, Angie,
where will it lead us from here
With no loving in our souls and no money in our coats
You can’t say we’re satisfied
But Angie, Angie, you can’t say we never tried.
Angie, you’re beautiful, but ain’t it time we said goodbye
Angie, I still love you, remember all those nights we cried
All the dreams we held so close seemed to all go up in smoke
Let me whisper in your ear
Angie, Angie, where will it lead us from here
Oh, Angie, don’t you weep, all your kisses still taste sweet
I hate that sadness in your eyes
But Angie, Angie, ain’t it time we said good-bye
With no loving in our souls and no money in our coats
You can’t say we’re satisfied
But Angie, I still love you,
Baby, ev’rywhere I look I see your eyes
There ain’t a woman that comes close to you come on baby,
dry your eyes
But Angie, Angie, ain’t it good to be alive
Angie, Angie, they can’t say we never trie….

Oh Angie, oh Angie, quando scompariranno quelle nuvole scure?
Angie, Angie, dove ci condurrà il destino da qui?
Senza amore nelle nostre anime né soldi nei nostri cappotti
Non puoi dire che siamo soddisfatti
Ma Angie, Angie, non puoi dire che non ci abbiamo mai provato

Angie, sei bella, ma non fu quello il momento in cui ci dicemmo addio?
Angie, io ti amo ancora, ricorda tutte quelle notti in cui abbiamo pianto

Tutti i sogni che tenevamo così vicini sembravano svanire tutti in fumo
Lasciami sussurrare nelle tue orecchie
Angie, Angie, dove ci condurrà il destino da qui?
Oh Angie, non gemere, tutti i tuoi baci sono ancora dolci
Odio quella tristezza nei tuoi occhi
Ma Angie, Angie, non fu quello il momento in cui ci dicemmo addio?

Senza amore nelle nostre anime né soldi nei nostri cappotti
Non puoi dire che siamo soddisfatti
Ma Angie, io ti amo ancora, piccola, dovunque guardo vedo i tuoi occhi
Non esiste donna che si avvicini a te, forza, piccola, asciugati gli occhi

Ma Angie, Angie, non è un bene essere vivi?
Angie, Angie, non possono dire che non ci abbiamo mai provato
….

5 commenti

15 Set 2006

valore

Filed under Senza categoria


quando una ragazza bacia il suo ragazzo….
si rende conto dell’immensità della sua fortuna?
poter appoggiare le sue labbra su quelle dell’amato…
abbracciarlo ed essere abbracciata a sua volta….
………è vero…
il valore inestimabile di un bicchiere d’acqua
ce lo insegna la sete.

3 commenti

13 Set 2006

….

Filed under Senza categoria


mi hai chiesto di assecondare la sua richiesta di non vederci per tre mesi….
ho accettato mio malgrado….anche perchè che senso avrebbe avuto importi la mia presenza, se avessi dovuto forzare la tua volontà?
ed oggi….mi dici che la misura del mio amore per te è determinata da quanto io mi tengo lontana da te.
……….
Signore Mio Dio…aiutami Tu.

1 commento