Archivio Tag 'sono'

27 Giu 2007

ci sono…

Filed under Senza categoria


ci sono tante donne bellissime e affascinanti…piene di ammiratori.
io no, io sono una donna di quelle che è naturale definire “invisibili”.
non particolarmente brutta, non bella. Invisibile appunto.
e non mi interessava che gli uomini mi ammirassero…per me era importante avere l’attenzione di un uomo.
adesso…..sono solo invisibile.
adesso…..solo sentimenti e parole, emozioni e ricordi…immagini, e musica…tutto solo dentro di me e in queste pagine.

Commenti disabilitati

25 Feb 2007

in questo momento sono felice perchè….

Filed under Senza categoria


Perché Mi Hai Amato.

Per tutte quelle volte che che mi sei stato vicino
Per la verità che mi hai mostrato
Per tutta la gioia che hai portato nella mia vita
Per tutto l’ingiusto che hai reso giusto
Per ogni sogno che hai fatto realizzare
Per tutto l’amore che ho trovato in te
Ti sarò per sempre grata, amore
Sei colui che mi ha sostenuto
Non mi hai mai lasciata cadere
Sei la persona che mi ha visto attraverso tutto il resto

Eri la mia forza quando ero debole
Eri la mia voce quando non potevo parlare
Eri i miei occhi quando non potevo vedere
Hai visto la parte migliore ch’era in me
Mi hai sollevata quando non riuscivo a stendermi
Mi hai dato fiducia perché hai creduto
Che io sono tutto ciò che sono
Perché mi hai amato

Mi hai dato ali e mi hai fatto volare
Hai toccato la mia mano, potevo toccare il cielo
Ho perso la fede, tu me l’avevi restituita
Dicevi che nessuna stella è irraggiungibile
(che non avremmo mai dovuto smettere di sognare)
Mi stavi vicino ed io mi sentivo forte
Ho avuto il tuo amore, l’ho avuto tutto
Sono grata per ogni giorno che mi hai dato
Forse non sò molte cose
Ma so che intanto tutto questo è vero
Ero benedetta perché ero amata da te

Eri la mia forza quando ero debole
Eri la mai voce quando non potevo parlare
Eri i miei occhi quando non potevo vedere
Hai visto la parte migliore ch’era in me
Mi hai sollevata quando non riuscivo a stendermi
Mi hai dato fiducia perché hai creduto
Che io sono tutto ciò che sono
Perché mi hai amato

C’eri sempre per me
Vento tenero che mi trasportava
Il tuo amore nella mia vita, una luce splendente nell’oscurità
Sei stato la mia ispirazione
Fra le bugie eri la verità
Il mio mondo è stato un posto migliore grazie a te
Eri la mia forza quando ero debole
Eri la mia voce quando non potevo parlare
Eri i miei occhi quando non potevo vedere
Hai visto la parte migliore ch’era in me
Mi hai sollevata quando non riuscivo a stendermi
Mi hai dato fiducia perché hai creduto
Che io sono tutto ciò che sono
Perché mi hai amato

For all those times you stood by me
For all the truth that you made me see
For all the joy you brought to my life
For all the wrong that you made right
For every dream you made come true
For all the love I found in you
I’ll be forever thankful baby
You’re the one who held me up
Never let me fall
You’re the one who saw me through through it all
You were my strength when I was weak
You were my voice when I couldn’t speak
You were my eyes when I couldn’t see
You saw the best there was in me
Lifted me up when I couldn’t reach
You gave me faith ‘coz you believed
I’m everything I am
Because you loved me
You gave me wings and made me fly
You touched my hand I could touch the sky
I lost my faith, you gave it back to me
You said no star was out of reach
You stood by me and I stood tall
I had your love I had it all
I’m grateful for each day you gave me
Maybe I don’t know that much
But I know this much is true
I was blessed because I was loved by you
You were my strength when I was weak
You were my voice when I couldn’t speak
You were my eyes when I couldn’t see
You saw the best there was in me
Lifted me up when I couldn’t reach
You gave me faith ‘coz you believed
I’m everything I am
Because you loved me
(Celine Dion) Because you loved me

E’ quasi un mese che sei scomparso dalla mia vita….a parte un messaggio il giorno di s.Valentino. Io ti ho cercato quattro volte…ti ho mandato alcuni sms…non mi hai mai risposto, mai.
Mi hai lasciato il cuore gonfio di tristezza….perchè….nonostante tutto…io ti amo.
le mie amiche mi dicono che è normale…che ci vuole il tempo che ci vuole…quello che ancora non riescono a spiegarsi come faccio ancora ad amarti ripensando a tutto quello che è accaduto in questi 21 mesi.
io ti amo ancora Fra….e stante così le cose…non credo che smetterò mai di amarti fuorchè capiti che nella Sua immensa generosità Dio mi conceda di innamorarmi di nuovo…ma….heheheheheh…la vedo dura, è stato già così buono con me.
Mi ha dato tanto…veramente tanto. Mi ha anche dato Te. Un anno e mezzo meravigliosi…pieni, straboccanti del Tuo amore per me.
Cosa è accaduto dentro di Te quando lei è entrata nella Tua vita…non lo sò.
Sò che …mi hai amata, mi hai amata veramente tanto, come Tu sai amare,
senza condizionamenti, senza limiti, senza egoismi.
penso che sia per questo che ancor oggi sono innamorata di te…così… come se fosse ieri. Tutti i ricordi sono freschi, brillanti, splendenti come se tutto fosse accaduto ieri.
invece sò…sò che tutto questo fà parte del mio passato, del nostro passato.
i nostri giorni insieme, le corse sul prato con Piccola Freccia, i nostri sogni, l’America che tenevi sempre in tasca, la musica sempre in testa.
Un pò di lacrime scendono adesso sul mio volto…ma …non ci crederai…
le mie labbra sorridono tesoro mio grandissimo…perchè…
perchè…
perchè tu mi hai amato.
ti amo tanto…spero che stai bene,
sei la cosa più bella del mondo….
ciao amore.

5 commenti

11 Feb 2005

così è se vi pare…….sono solo canzonette

Filed under Senza categoria


il mio blog color arancio sbiadito non si tocca…
è il mio diario…e se sono triste è triste pure lui…
e poi…………..
SONO SOLO CANZONETTE

Mi ricordo che anni fa
di sfuggita dentro a un bar
ho sentito un juke box che suonava
e nei sogni di bambino
la chitarra era una spada
e chi non ci credeva era un pirata!
E la voglia di cantare
e la voglia di volare
forse mi è venuta proprio allora
forse è stata una pazzia
però è l’unica maniera
di dire sempre quello che mi va!
Non potrò mai diventare direttore generale
delle Poste o delle Ferrovie
non potrò mai far carriera
nel giornale della sera
anche perché finirei in galera!
Mai nessuno mi darà
il suo voto per parlar
o per decidere del suo futuro
nella mia categoria
c’è tutta gente poco seria
di cui non ci si può fidare!
Naaaaaa na na na naaaa
Guarda invece che scienziati,
che dottori, che avvocati
che folla di ministri e deputati!
Pensa che in questo momento
proprio mentre io sto cantando
stanno seriamente lavorando!
Per i dubbi e le domande
che ti assillano la mente
va’ da loro e non ti preoccupare
sono a tua disposizione
e sempre, senza esitazione
loro ti risponderanno!
Io di risposte non ne ho!
Io faccio solo rock `n’ roll!
Se vi conviene bene
io più di tanto non posso fare!
Gli impresari di partito
mi hanno fatto un altro invito
e hanno detto che finisce male
se non vado pure io al raduno generale
della grande festa nazionale!
Hanno detto che non posso
rifiutarmi proprio adesso
che anche a loro devo il mio successo,
che son pazzo e incosciente
sono un irriconoscente
un sovversivo, un mezzo criminal!
Ma che ci volete fare
non vi sembrerò normale
ma è l’istinto che mi fa volare!
Non c’è gioco né finzione
perché l’unica illusione
è quella della realtà della ragione!
Però a quelli in malafede
sempre a caccia delle streghe
dico: no! Non è una cosa seria!
E così è se vi pare
ma lasciatemi sfogare
non mettetemi alle strette
o con quanto fiato in gola
vi urlerò: non c’è paura
ma che politica che cultura.
Sono solo canzonette!
Non mettetemi alle strette
sono s…Sono s…
Sono solo canzonette!
Na, na na na na aa
Na, na na na na aa
Na, na na na na aa yeah yeah
Sono solo canzonette!
Na, na na na na aa yeah yeah…

dei sogni infranti parleremo un’altra volta……..akuna matata
notte notte…o p o t a
p.s.: non preoccupatevi…solo io posso capire “opota”

1 commento

25 Nov 2004

ci sono momenti……nei quali io non vorrei essere io

Filed under Senza categoria


Ci sono momenti nella vita nei quali operi delle scelte…
e non lo sai, non immagini che queste determineranno in modo decisivo il tuo futuro (autunno-inverno 1999);
Ci sono momenti nella vita nei quali devi prendere delle decisioni che sai segneranno una svolta nella tua vita e in quella delle persone care.
Non mi piacciono i bivi…non mi piacciono, li evito più che posso.
Odio dover scegliere tra destra e sinistra…
odio dover tornare indietro se sbaglio strada.
ma…non posso neppure star ferma all’incrocio…
no…non si può passare troppo tempo senza riprendere il cammino, il tempo passa e non è giusto…non è giusto perdere ore, giorni, mesi, anni di vita, nè per me…nè per altri.
ma come sapere qual’è la direzione giusta?
da brava bilancina (alla faccia di chi non crede all’oroscopo)…..come prendo le decisioni importanti della mia vita?
ci penso, valuto, soppeso, considero tutte le alternative, e poi…
la decisione finale la prende il cuore buttando nel cesso tutti i buoni propositi razionali, le valutazioni e le considerazioni.
Chissà come sarà stavolta?
Sono talmente incasinata sentimentalmente parlando che………
Tu lassù…aiutami a decidere per il bene di tutti.
…perchè devo essere sempre io a decidere?
………..
F dice che sono fortunata…tutti che mi vogliono…
la metto sul ridere…tutti mi vogliono ma nessuno mi prende.
poi…invece…quando si rendono conto che stanno per perderti…tutti si ricordano che esisti.
perchè? perchè bisogna rischiare di perdere qualcosa per capire quanto vale?
perchè mi vogliono tutti?….perchè mia madre è gelosa di Paola visto che le dedico il tempo che vorrebbe per lei?
perchè per Paola nessun uomo è abbastanza per me?
perchè F. si è innamorato….sapendo che cosa è per me MV?
perchè MV mi tratta come se non esistessi e poi….mi offre la sua vita su un piatto d’argento?
perchè l’uomo che doveva amarmi come se stesso….è diventato come un fantasma?
colpa mia???
è tutta colpa mia?
……
perchè mi sento ripetere in continuazione “da te non me lo sarei mai aspettato?”
…lo sò….se mi sento ferita non urlo, non litigo, non grido….
mi chiudo in me stessa, divento irraggiungibile, imperscrutabile…
come un animale ferito mi rintano..non parlo.
Sopporto il dolore, mi lecco le ferite….poi esco dalla tana come se nulla fosse.
….e di nuovo mi feriscono…non mi ero lamentata prima…quindi non si capisce quanto sono stata male.
poi…quando si capisce il danno….è troppo tardi…troppo tardi.
…….colpa mia….solo colpa mia
mi hai dedicato questa canzone…
……..
Sembrava impossibile potesse capitarmi
invece mi è successo veramente
facevo finta di fregarmene di te
per rendermi più interessante
ma adesso sono solo veramente
il cielo grida il tuo nome
la primavera mi risveglierà come un fiore
…come un fiore….
dovresti imparare a mentire un pò più spesso
se mi volessi bene veramente
perchè le maschere che porti a volte sono più sincere
riflettono l’essenza adesso stai fingendo veramente
veramente veramente
il cielo grida il tuo nome…
la primaverà mi risveglierà come un fiore
fammi vivere una nuova illusione
fammi vivere una nuova stagione
fammi vivere veramente….
veramente….
veramente….
……….
perchè??
perchè………….perchè quando ti ero accanto tutto era scontato?
sai che non ti amo più…e non riesco a far finta di nulla…no…non ci riesco, perdonami…perdonatemi tutti…io vorrei non essere io.
forse è solo paura…paura di scegliere…
di dover dire no a qualcuno.
di far soffrire……..perchè non posso evitarlo?

2 commenti

19 Ott 2004

paura d’amare…sono stanca

Filed under Senza categoria


…è un bel pò che non scrivo.
Non perchè non ne avessi voglia, non perchè non avessi nulla da scrivere, ma per il semplice fatto che la giornata dura solo 24 ore.
Un po’ pochine per tutto ciò che vorrei fare.
Al lavoro cerco di non entrare…o meglio di limitare al minimo gli accessi.
Ho tante cose da fare…e non mi và di trovarmi con troppi arretrati e poi…è un primo piccolo passo concreto per rifare ordine nella mia vita.
Ogni tanto dei pensieri importanti li annoto sulla mia agenda…si, confesso che ho preso per gli appunti di quest’inverno un’agendina scolastica dei famosissimi Diddl, vedere quei faccioni sorridenti mi fa’ stare meglio.
bhe’…il 15 ott ho scritto così:
stò benino, la mia vita prosegue come se fossi legata ad un gioco acrobatico…uno di quelli nei quali ti chiudono dentro ad una specie di sfera che è legata a delle corde elastiche…tirano…e poi mollano.
La sfera comincia a rimbalzare qua e la, in alto e in basso…all’impazzata.
La mia fortuna è che le mie corde elastiche, ovvero i sentimenti scambievoli che mi legano alle persone care, vicine o lontane, sono molto robuste, quindi…resto sempre legata.
Frastornata, sbattuta,…ma non mi perdo.

Ovviamente l’artefice principale dei miei rimbalzi tra alto e basso è sempre MV.
E’ stato capace nel giro degli ultimi dieci giorni di chiedermi di passare con lui una settimana…”per chiudere degnamente qualcosa o per cominciare qualcosa di nuovo” (parole sue), poi…di ritrattare il tutto perchè…bhe’..il perchè è sempre lo stesso…perchè “non vuole farmi del male”.
Nel frattempo comunque non si è privato della gioia di raccontarmi di una delle tante altre…lei ha preso tutti i Cd delle raccolte dei suoi cantanti preferiti…cosa che io non ho mai fatto…anzi ho la colpa imperdonabile di ascoltare anche Renato Zero.
approposito…adesso stò ascoltando Mrs Robinson (Simon & Gurfunkel…) ricordi quando dicesti che li avevi inventati tu??
Non ho replicato…penso sia inutile precisare che … si…verissimo che sei tanto nelle tue canzoni…ma…non è là che ti si deve trovare.
come dirti che si possono avere mille dischi in casa…ma non versare mai una lacrima ascoltandoli,non ridere per quel disco tanto allegro, non stare piegati in due dal dolore perchè manchi tu?
Come avrei potuto descriverti la delusione che ho provato comprendendo che…quello che dicevi di voler condividere solo con me…a quanto pare lo stai dicendo a metà della popolazione femminile italiana?
Come dirti che ti amo per ciò che sei tu…non per i testi delle tue canzoni preferite?
si…vero, tu parli attraverso i testi.
ma…alcuni momenti…che tu hai dimenticato…non erano canzoni, erano la tua vita….ed io c’ero, lontana ma c’ero.
ora mi rimproveri di non trovarmi mai quando hai bisogno di me…
bhe’…tu forse hai dimenticato quei momenti, io no.
ogni tanto rileggo alcuni sms…non li cancellerò mai.
sono loro …solo loro che danno un senso a tutto il dolore che ho provato.
….quelle parole mi aiutano a non pensare che …
“ho seminato al vento perchè ho amato chi non m’ama”
no…non ho seminato al vento.
Ti ho amato…e questo sentimento…che si stà perdendo perchè tu hai voluto così…(anche se…da bravo pescatore…sai come tenermi all’amo, non vuoi che la tua preda fugga via…) è stato così bello…così profondo…ho lottato così tanto contro tutto e contro tutti…che non potro’ mai rinnegarlo.
Sono quasi tre anni che mi sento ripetere da tutti…e per primo da te…che devo lasciarti stare…che mi avresti portato solo lacrime.
te l’ho detto venerdì…non ci voleva un mago per fare questa previsione, anche se io l’ho capito solo da pochi mesi…
sapevi a cosa mi stavi portando…lo sapevi.
Non bisogna avere dei super-poteri per sapere che se pianti un pugnale nel cuore di qualcuno gli farai molto male…no…non occorrono super-poteri.
Avevi capito che non ero una persona a cui era “giusto” fare del male (come se ci fosse qualcuno che se lo merita), ma non avevi forza per cacciarmi via da te…me lo hai ripetuto un sacco di volte.
allora hai cercato di allontanarmi…ma come dicesti tanto tempo fà….sono come un lombrico: hai cercato di tagliarmi la testa tante volte…ma sono sempre rinata….e ti sono sempre vicina, anche se non sai quanto dolore ogni volta…
Tu non mi vedi più, non mi ascolti più…io parlo ormai sempre meno.. perchè dovrei parlarti?
sei troppo occupato a ….. fare tutto ciò che ti pare.
tu che talvolta dimostri di avere un cuore grande come il pianeta Terra.
Tu che non sai vedere un cagnolino randagio senza adottarlo temporaneamente per poi trovargli un padroncino…
tu che non puoi resistere senza proteggere e difendere chi non può o non sà difendersi da solo…
tu che non puoi impedirti di restare accanto a chi ha più bisogno di te…anche se perdi qualcos’altro a cui tieni tanto….
venerdì mi hai ripetuto che sono stata l’ultima alla quale hai detto “Ti amo”…e poi…hai precisato che è tanto che non me lo dici più… verissimo… è tantissimo.
per la verità è diventato anche molto raro che mi dici di volermi bene…ma questo ormai l’ho capito senza sentirtelo dire…mi basta sapere che ci sei.
Un cruccio è …….che forse sono rimasta con la paura d’amare.
non ho chiuso il cuore in scatola…no…non sono tipo da arrendermi.
ma ho paura….paura…tanta.
…meglio fingersi acrobati che sentirsi dei nani…sempre questa frase.
…ripensando a queste parole ho messo Masini…”paura d’amare”
no…bisogna dire no…
per non morire qui…
in questa nostra età di giorni inutili e violenti…
no….bisogna andare via da questa libertà,
da questa ipocrisia…
guardare avanti
e non avere paura d’amare…
ora basta con questi lamenti
sono grande lo sò
devo uscire di gabbia
-noi vogliamo dagli altri
e non diamo mai niente -
ora basta con questi giubbotti di rabbia
come un sogno la notte si scioglie nell’alba
è la storia di sempre bisogna sbagliare
e portare la vita e pagarne la colpa
e trovare ogni giorno il coraggio
di avere…paura d’amare…
paura d’amare…
- no – bisogna dire no -
e non buttarsi via nell’infelicità di una vita a fari spenti…
no..la verità non c’è
rinascere si può
ognuno ha dentro se un grande vuoto da colmare
che è soltanto paura d’amare.

non ho solo paura d’amare…ma anche paura di lasciarmi amare…paura di fare del male come ne è stato fatto a me…
per questo F. ti ho detto che voglio essere un “cavallo libero”…so’ che è troppo tardi…e so’ che non voglio farti male.
spero di non pentirmi mai…di aver come dici tu…averti permesso di innamorarti di me.
anche tu sei un elastico della mia vita…di qua e di la…
e poi…altri elastici…corde che mi tengono legata…altre che mi tirano…e piccola freccia abbracciato a me…
sono stanca…in effetti sono un po’ stanca…
come faccio a fermarmi e sciogliermi?
ma soprattutto…voglio sciogliermi? e da chi?
amo troppo tutti per separarmi da loro…anche se ….prima o poi le corde si spezzeranno…
la mia colpa è amare….ma è una colpa dalla quale non voglio separarmi.
voglio continuare a sorridere…ogni volta che posso,
e voglio sognare…ogni volta che posso.

1 commento

11 Giu 2004

memorandum: ricordarsi quanto sono fortunata.

Filed under Senza categoria

mi hanno beccata….non sono riuscita a dissimulare per molto quello che cova sotto i sorrisi ostentati.
Sorrido…non piango più..dico a tutti che sto’ molto meglio…ed in parte è vero.
Ma….so’ perfettamente che non è così, me lo dice lo specchio ogni volta che riflette la mia immagine, gli occhi profondamente tristi e colmi di malinco-noia, me lo dice la bilancia che segna sempre più peso…io che ho sempre sommerso ciò che non va’ con il cibo del frigorifero (approposito..per chi volesse capire cosa prova chi affoga i dispiaceri nel cibo consiglio di ascoltare una canzone di Tiziano Ferro “Mai nata”).
e se ne sono accorti anche gli altri…ecco…non potrei fare l’attrice.
Ho degli sprazzi di “me stessa allegra, serena e gioviale” perduta nei meandri del tempo…echi di qualcosa che cova sotto metri di cenere come mercoledì mattina quando ho parlato con lui.
si…era mercoledì…martedì sera ti mandai l’sms di scuse per averti dovuto chiudere il cell ….ti ho spiegato il perchè.
Era stato bello parlarti….eri inizialmente scontroso, poi…
io cercavo di essere allegra e ci sono riuscita al punto che me lo hai detto: che bello vederti sorridere e poi ti sei corretto…sentirti sorridere.
abbiamo parlato di tante cose…solo una mezz’oretta ma intensa e come al solito mi hai detto che sono una delle persone più importanti della tua vita…da allora non hai più provato a chiamarmi, non che siano passati secoli…ma per me nel vuoto assurdo che sento anche se concretamente non è così (lucidamente ne sono consapevole) i secondi pesano come anni.
F. mi ha detto ieri sera “sei unica”…gli ho risposto tutti siamo unici e lui “tu hai un modo unico di essere unica”
hahahahhah….si ho un modo unicamente confuso di avere una confusissima confusione mentale.
approposito…ho notato un leggerissimo aumento della mia leggera dislessia. se continuo così…tra un annetto girerò con una targhetta al collo con l’indicazione di come mi chiamo, dove abito e cosa mangio…per chi eventualmente volesse adottarmi tipo cane smarrito-abbandonato.
Ma dove nasce questo malessere che non passa ma cova…cova testardo dentro di me? questo malessere che pensavo di aver sepolto per benino, nascondendolo, ma che chi mi conosce dai miei giorni allegri non puo’ non vedere? Forse da insicurezza?
Insicurezza…maledetta o benedetta?
Sono insicura di me…ma così insicura di me che talvolta faccio finta di essere un super-eroe per non darlo a vedere, non per nulla ho sempre sostenuto che il mio alter ego è quel simpaticone di Donald Duck, alias Paolino Paperino.
spesso torna alla mia mente una frase di una canzone di Renato Zero: è meglio fingersi acrobati che sentirsi dei nani.
Sicuramente l’ho già scritta in altri post…ma che ci volete fare? è un elemento che mi contraddistingue, non vorrei far preoccupare nessuno per me, quindi spesso agisco al di sopra di cio’ che vorrei o potrei fare e compio azioni che vengono definite coraggiose, ma quanto mi costa…
Confesso che trovo difficilmente sopportabili quelli eternamente sicuri di sè stessi, un po’ li invidio…come invidio chi accetta il suo corpo (cosa che io non sono mai riuscita a fare), io che mi sono sempre vista imperfetta.
E si che c’è chi dice tante cose di me…
la cosa più bella in assoluto a parte tante parole dette in momenti di culmini relazionali, è quello che mi ha detto la mia migliore amica: è impossibile non volerti bene.
spero che non cambi mai idea, ..spero che la frase trascritta sul portaritratti che mi ha regalato non la rinneghi mai ” UN AMICO E’ QUALCUNO CHE COMPRENDE IL TUO PASSATO, CREDE NEL TUO FUTURO E
TI ACCETTA COSì COME SEI”
Lei è perfettamente così…mi capisce…anche se mi da’ delle sonore lavate di capo quando non condivide il mio agire, mi incoraggia quando crede in certe cose che dovrei fare ma sono titubante, c’è quando ho bisogno di lei e non ci sentiamo in colpa se in alcuni periodi abbiamo da fare, non ci rinfacciamo le assenze perchè sappiamo che ci vogliamo bene anche senza sentirci o vederci.
In fondo talvolta mi piango addosso…ma se sono lucida…cavoli quanto sono fortunata, quante persone meravigliose ho incontrato nella mia vita ed ho avuto la fortuna di conoscere oltre la maschera della quotidianità…
si….sono proprio fortunata.
e che dire del fatto che ho la forza e la possibilità di lottare contro ciò che non mi piace? pensa a quanta gente non ha possibilità di farlo ma deve solo subire….si…sono proprio molto ma molto fortunata.
devo solo ricordarmelo più spesso……smack

1 commento

10 Giu 2004

sono colpevole!

Filed under Senza categoria

oggi sono colpevole…ho “rubato” mezza giornata di lavoro.
avrei dovuto fare un mezzo milione di cose…invece ho smaltito un po’ di posta…era tanto che avevo desiderio di scrivere ad alcune persone.
Trovo veramente sciocca l’usanza di mandare messaggi farciti di “ti voglio bene” ed altri bellissimi pensieri solo per le sante festività.
La settimana scorsa mandai una dozzina di sms senza motivo a delle mie amiche.
Mi hanno tutte risposto felici…ed è stato bellissimo leggere che per quasi tutte l’inaspettato messaggio è arrivato in un momento in cui avevano bisogno di sentirsi pensate.
….ma…tutti noi abbiamo sempre bisogno di sapere che agli altri importa che noi esistiamo, che ci pensano…che ci vogliono bene…e allora diciamocelo.
Io personalmente lo dico…lo dico spessissimo.
una telefonata allunga la vita??? si!!!
ci regala un sorriso…ci fa’ stare bene, ci fa’ sentire che esistiamo.
cosa saremmo se non esistessimo per il prossimo?
che tristezza essere “isole nell’oceano della solitudine”..e se lo dico è perchè ho provato questa sensazione di solitudine totale e so’ cosa vuol dire un sincero “TI VOGLIO BENE”.
mi auguro di non stancarmi mai di dirlo…mai.
smackkkkkkkk

1 commento